Books

Books

sabato 8 ottobre 2016

Harry Potter e la maledizione dell'erede - di Mariposa's Books



Titolo: Harry Potter e la maledizione dell'erede
Autore: J.K.Rowling, Jack Thorne, John Tiffany
Prezzo: € 19,80
E-book: € 19,80
Pubblicazione: 2016
Pagine: 357
Editore: Salani Editore
Genere: Fantasy

TRAMA
E' stato difficile per Harry Potter essere il ragazzo che è sopravvissuto, ma non è ugualmente facile essere suo figlio. Il peso di un nome. Le aspettative dei professori. La paura di essere diverso. 
Non è facile alla "scuola di magia e stregoneria di Hogwarts" per Albus Severus Potter. E a causa sua la cicatrice del padre tornerà a far male.

ALBUS: Mio padre le ha mentito, io lo so: ce l'hanno, la GiraTempo.
   AMOS: Certo che ce l'hanno. Ora puoi andare.
           ALBUS: Come? No, siamo qui per aiutarla.          
AMOS:  Aiutarmi? Voi? E che razza di aiuto possono darmi due adolescenti di piccola taglia?     
ALBUS: Mio padre ha dimostrato che non c'è bisogno di essere adulti per cambiare il  mondo magico
AMOS: Quindi dovrei lasciarti fare perchè sei un Potter? Ti dai delle arie perchè porti un nome famoso?

              



PERCHE' LO CONSIGLIO.
L'arrivo di questo ottavo libro della saga ha fatto molto discutere, sia perchè è lo script dell'opera teatrale, sia perchè molte cose non corrispondono alla versione della Rowling nella saga.
Tutto sommato ho apprezzato la storia, anche se sembra mancare qualcosa, forse perchè risulta come un riassunto. E durante tutta la lettura questo aspetto torna sempre.
Mi è piaciuto il contrasto "figlio di celebrità-padre che non sa come fare il padre", mentre non mi è piaciuto il personaggio di Draco Malfoy.
Non ho capito il senso di alcuni storpiamenti dalla saga, come a desempio la signora del carrello sull'Hogwarts Express, che fa tanto inutilmente paura.
Devo dire che questo libro in alcuni punti mi ha sorpresa ed in altri mi ha anche strappato qualche risata.
Nonostante il numero delle pagine, l'impaginazione lascia a desiderare, dato che tra le righe si trovano diversi centimetri di spazio, e secondo me sono state sprecate tante pagine senza reale motivo.
Mi ha sorpresa scoprire chi è l'Erede.
Secondo me non è un libro scontato, non è neppure noioso. Forse poteva essere migliore, perchè posso affermare che non eguaglia gli altri romanzi, però è da leggere.



Nessun commento:

Posta un commento