Books

Books

giovedì 3 novembre 2016

Novità Novembre Newton Compton Editori - Ragazza Arcobaleno

Sono tante le novità Newton per novembre: in questo post le principali che usciranno (o sono già uscite) nella prima metà del mese.



TITOLO: La lettrice
AUTORE: Tracy Chee
PREZZO: € 10,90
E-BOOK: € 4,99
IN USCITA IL 10 NOVEMBRE 

In un mondo parallelo dove leggere sarà illegale l’unica arma è un libro.
 
Una terra dove i libri sono banditi.
Una ragazza che non smette di lottare.


Sefia sa cosa significa dover sopravvivere. Dopo che il padre è stato brutalmente ucciso, è fuggita con la misteriosa zia Nin, che le ha insegnato a cacciare, seguire le impronte e rubare. Ma quando Nin viene rapita, Sefia rimane completamente sola. L’unico indizio che può aiutarla a ritrovare Nin è uno strano oggetto rettangolare che il padre ha gelosamente custodito fino al giorno della sua morte. Un manufatto mai visto prima, di cui nessuno le aveva mai parlato, perché nel mondo in cui è nata e cresciuta la lettura è un’attività proibita. Con l’aiuto di questo libro e di un ragazzo che nasconde oscuri segreti, Sefia cercherà di salvare la zia Nin e scoprire che cosa sia realmente accaduto il giorno in cui suo padre è stato ucciso. Con un meraviglioso alternarsi di storie di pirati, duelli di cappa e spada e assassini spietati, La lettrice è un’avventura raccontata in modo magistrale da uno straordinario nuovo talento. 

Un nuovo straordinario talento bestseller del New York Times




TITOLO: Per la gloria dell'Impero
AUTORE: Simon Scarrow  
PREZZO: € 12,00
E-BOOK: € 4,99
IN USCITA IL 10 NOVEMBRE 

Britannia, 52 d.C. Le tribù occidentali sono pronte a schierarsi. Ma saranno in grado di eguagliare la disciplina e il coraggio dei legionari? Macrone, ferito, è rimasto indietro a difesa dell’accampamento, mentre il prefetto Catone cerca di penetrare nelle colline. Il suo intento è consolidare il trionfo di Roma schiacciando definitivamente la roccaforte dei Druidi. Ma con l’inverno che avanza, il percorso è funestato dalle piogge fredde e dalle tempeste di neve. Quando le pattuglie di Macrone riferiscono che il presidio degli indigeni si sta assottigliando, un terribile sospetto prende forma nella mente del soldato. È possibile che il governatore Quintato abbia sottovalutato il nemico? Se c’è in atto un piano sofisticato e mortale, saranno Catone e i suoi uomini a pagarne il prezzo...




TITOLO: Ti amo ma non posso
AUTORE: Cecile Bertod
PREZZO: € 9,90
E-BOOK: € 4,99
IN USCITA IL 10 NOVEMBRE 

Dall’autrice del bestseller Non mi piaci ma ti amo

Sam lavora da quattro anni al «Chronicle» e, dal primo momento in cui l’ha incontrato, è segretamente innamorata di Dave, il vicedirettore del giornale. Nonostante faccia qualsiasi cosa per essere notata, non sembra avere speranze: è timida, insicura e un po’ troppo in carne, mentre Dave ama il lusso, le modelle e ai sentimenti preferisce i flirt di una sera. Quando lo vede in TV accanto a una donna bellissima, Sam si rende conto che non può continuare a sprecare il proprio tempo dietro a un sogno irrealizzabile. Basta con Dave! Durante la settimana della moda di San Francisco, che vede Dave e Sam presenti per lavoro, il bel giornalista scopre però una ragazza che non sospettava esistesse: Sam è molto di più della schiva e silenziosa redattrice sempre infagottata nella sua felpa di pile. Ma anche per lei quei giorni saranno decisivi. Forse ha più d’un motivo per credere in se stessa. E forse c’è qualcuno che, molto prima di Dave, se n’era già accortao.

Tra Il diavolo veste Prada e Il diario di Bridget Jones, un romanzo divertente, emozionante e romantico.

  



TITOLO: E' solo una storia d'amore
AUTORE: Anna Premoli
PREZZO: € 9,90
E-BOOK: € 4,99
IN USCITA IL 3 NOVEMBRE


Dall'autrice del bestseller Ti prego lasciati odiare.

Cinque anni fa Aidan Tyler ha lasciato New York sul carro dei vincitori, diretto verso il sole e il divertimento della California. Fresco di Premio Pulitzer grazie al suo primo libro, coccolato dalla critica e forte di un notevole numero di copie vendute, era certo che quello fosse solo l’inizio di una luminosa e duratura carriera. Peccato che le cose non stiano andando proprio così: il suo primo libro è rimasto l’unico, l’agente letterario e l’editore gli stanno con il fiato sul collo perché consegni il secondo, per il quale ha già incassato un lauto anticipo. Un romanzo che Aidan proprio non riesce a scrivere. Disperato e a corto di idee, in cerca di ispirazione prova a rientrare nella sua città natale, là dove tutto è iniziato. E sarà proprio a New York che conoscerà Laurel, scrittrice di romanzi rosa molto prolifica. Già, “rosa”: un genere che Aidan disprezza. Perché secondo lui quella è robaccia e non letteratura. E chiunque al giorno d’oggi è capace di scrivere una banale storia d’amore… O no?

Il nuovo scoppiettante e romanticissimo romanzo di Anna Premoli.




TITOLO: L'ultima famiglia di Istanbul
AUTORE: Ayse Kulin
PREZZO: € 12,00
E-BOOK: € 4,99
IN USCITA IL 3 NOVEMBRE 

L' autrice del bestseller L'ultimo treno per Istanbul

19 gennaio 1995.
Il corpo senza vita di Aylin Devrimel Nadowlsky Goldberg viene ritrovato nel suo giardino.
La sua scomparsa è uno shock: Aylin era una persona ammirata e piena di talento, chi può aver voluto la sua morte? Chi, fra le molte persone che ha aiutato, le poche che ha ferito, e quelle che ha abbandonato può essersi trasformato in un assassino?
Nel corso della sua vita, Aylin è stata molte cose: un’esile e timida ragazzina, una bellissima giovane donna, la sposa di un dispotico principe libico, un’ambiziosa studentessa di medicina. È stata una seduttrice, un’insegnante, una stimata psichiatra e un tenente colonnello dell’esercito americano. Ma soprattutto ha amato con tutta se stessa e ha perseguito la verità e la felicità senza arrendersi mai. Perché in ogni ruolo che si è trovata a ricoprire, Aylin ha messo il suo cuore, la sua mente, la sua anima.
Una vita straordinaria, piena di passione e di avventura, che si è conclusa troppo presto.



TITOLO: Le grandi battaglie delle Crociate
AUTORE: Enzo Valentini
PREZZO: € 12,00
E-BOOK: € 4,99
IN USCITA IL 10 NOVEMBRE

 Tre secoli di guerre che cambiarono la storia.

Lo scontro totale tra Islam e Cristianesimo che insanguinò il Medioevo.

La storia delle battaglie tra Islam e cristianesimo è una lunga scia di sangue, che visse la sua fase più acuta nei tre secoli circa in cui si concentrarono le crociate.
La prima di queste imprese, ricche di epica quanto di meschinità e crudeltà, portò gli occidentali alla conquista di Gerusalemme nel 1099, grazie alle gesta di condottieri come Goffredo di Buglione e suo fratello Baldovino I. Ma meno di un secolo e una crociata dopo il Saladino recuperò la Città Santa all’Islam e sottrasse ai Franchi, come venivano chiamati in Oriente i cavalieri provenienti dall’Europa, gran parte delle loro terre. I crociati tentarono una reazione con alcuni dei più grandi condottieri dell’epoca, come Federico Barbarossa e Riccardo Cuor di Leone, ma nonostante gli sforzi i possedimenti cristiani si sarebbero progressivamente e irrimediabilmente erosi, fino a scomparire del tutto in Terrasanta. Dopo di allora, i cristiani si sarebbero dovuti preoccupare di fronteggiare l’avanzata musulmana nel cuore dell’Europa, andando incontro a nuove, devastanti disfatte come a Nicopoli e Varna.


Gli eserciti, gli scontri campali, gli assedi, i protagonisti di una terribile pagina di storia

Tra le battaglie trattate:

• L’antefatto: Manzikert (1071)
• Alla volta di Gerusalemme: Antiochia (1097-1098)
• L’assedio e la conquista: Gerusalemme (1099)
• Il vento dell’Islam: Corni di Hattin (1187)
• La crociata del Leone: Arsuf (1191)
• Le battaglie anomale: Costantinopoli (1203-1204)
• Ai confini della Cristianità: Šiauliai (1236)
• Le spedizioni del re Santo: Damietta (1249)
• La fine d’Outremer: San Giovanni d’Acri (1291)
• Le crociate sul mare: Rodi (1306-1309)
• Gli ultimi fuochi: Nicopoli (1396)


mercoledì 2 novembre 2016

Presentazione nuova uscita: "Beati i sognatori", di S. Bambarén - Ragazza Arcobaleno




Lunedì 31 ottobre è uscito l'ultimo libro di Sergio Bambarén (il mio scrittore preferito), "Beati i sognatori": e, come da tradizione ormai da 14 anni, non potevo non prenderlo nello stesso giorno dell'uscita. Tra l'altro, anche questo, come quello di un anno fa ("La casa di luce"), diventato mio grazie alla Giunti gift card che mi hanno regalato alcuni colleghi, ad agosto, per il mio compleanno: stesso regalo l'anno scorso e anche allora l'avevo sfruttata per "La casa di luce".
In questo post vi lascio la presentazione che trovate anche sulla seconda di copertina, sperando che possa incuriosirvi. 
Se già conoscete la sua filosofia di vita ed i suoi precedenti romanzi (trovate la recensione dei miei tre preferiti nei primi post del blog), questa presentazione vi sembrerà familiare.

BEATI I SOGNATORI - La vera felicità è una scelta del cuore.
«La vera felicità è una scelta del cuore. Ecco perché ti chiedo di lasciare che sia il tuo cuore a dirti se leggere o meno questo libro. Forse deciderai che non è stato scritto per te. Forse sei uno dei pochi fortunati che sono realmente soddisfatti della propria vita. Ma forse anche tu, come tante persone sensibili e gentili, hai l'impressione che nella tua vita qualcosa non vada come dovrebbe, e non importa quanto guadagni, quanto sia grande la tua casa e tu sia ammirato dai tuoi amici, a volte avverti un senso di vuoto che non può essere colmato dalle cose che hai lavorato sodo per ottenere, pensando che ti avrebbero reso felice. 
Quando tutto è diventato così complicato? Quando ti sei accorto che il tempo a disposizione non era sufficiente per quello che dovevi fare? Quando è stato, che tu ricordi, l'ultimo giorno in cui hai davvero amato la tua esistenza, prima che tutt'a un tratto diventasse una successione di giorni tutti uguali? Quando hai rinunciato alla tua felicità? Se questi interrogativi ti suonano familiari, forse dovresti leggere questo libro. È stato scritto per bambini dagli otto ai cento anni…»

lunedì 31 ottobre 2016

Il giardino dei fiori segreti - di Ragazza Arcobaleno


Titolo: Il giardino dei fiori segreti

Autore: Cristina Caboni

Prezzo: € 16,90

E-book: € 9,99

Pubblicazione: 2016

Pagine: 368

Editore: Garzanti
Categoria: Anima

Il 20 ottobre è uscito il terzo libro di Cristina Caboni, che ormai è diventata la mia scrittrice donna preferita (insieme a Banana Yoshimoto) e non potevo non prendere questo nuovo libro proprio nel giorno della sua uscita! 
Devo poi ringraziare i miei colleghi che quest'estate, per il mio compleanno, mi hanno regalato la Giunti gift card che ho pensato bene di sfruttare per "Il giardino dei fiori segreti": per me che ho adorato i due precedenti ("Il sentiero dei profumi" e "La custode del miele e delle api"), sapevo che la Caboni fosse una garanzia, già prima di leggerlo e quindi che fosse il libro giusto da scegliere tra quelli che resteranno come ricordo-regalo.

"Poggiò i palmi sulla corteccia, e li allargò. Era tiepida e ruvida. Sorrise. Cinto il tronco con entrambe le braccia, accostò il viso e poi chiuse gli occhi, la guancia contro il legno. E fu invasa da un senso di pace assoluta. Era sempre così, quello significavano per lei gli alberi, le piante e i fiori. Piccoli istanti di felicità. Un legame che non si sarebbe mai spezzato, perchè era il simbolo stesso della continuità. Le piante erano ciò che univa la terra al cielo, quante volte lo aveva sentito dire ai vecchi nel villaggio delle rose? E così in fondo è per gli esseri umani: i piedi sono le radici, il corpo è il tronco, le braccia sono come le foglie tese al cielo, capaci di sfiorarlo".

TRAMA.
Iris Donati vive in uno dei quartieri più antichi e suggestivi di Amsterdam; di giorno lavora in una rivista, 'Onze Tuin', curando una rubrica tutta sua, 'La fata dei fiori'. La notte invece, con le piante salvate dalla spazzatura o da chi si è stancato di loro, crea giardini da regalare, per aiutare chi glieli richiede. Ogni pianta salvata ha quindi una propria storia ed è proprio questo creare giardini che da un senso alla sua vita: prova ne è il fatto che Iris è proprio la notte che  rinasce grazie ai suoi giardini; di giorno invece viene presa dalla malinconia.

"Il punto era che prima c'era sempre stata solo lei. Invece adesso aveva interpretato i bisogni di un'altra persona, li aveva trasformati in una visione di fiori e piante, colori e profumi. Questo cambiava tutto. Cambiava il suo rapporto con gli altri, con il mondo. E in quel momento sentiva tutto il peso del gesto che aveva appena fatto [...]  'Gli alberi si erano fatti d'argento, e i fiori d'oro. Semi per i viandanti, acqua alla rosa'. Così diceva la storia. Di quella nenia conosceva anche altre storie. E tutte iniziavano con un fiore particolare. Tutto nella sua vita era iniziato con un fiore".

Il padre di Iris, Francesco, viaggia in tutto il mondo per riqualificare le aziende florovivaistiche, specializzate in rose: Iris è con lui che è cresciuta.

Mark, il venditore di sementi e bulbi, è invece l'unico uomo con cui lei si sente a suo agio ogni volta che parla di fiori, semi ed alberi: con gli altri si sente sempre strana, nessuno la capisce come lui.
Per lavoro viene inviata al Chelsea Flower Show ed è proprio qui che, mentre cerca di avvicinarsi ad una rosa per annusarne il profumo, si ritrova davanti una ragazza identica a lei, Viola, che come lei considera i fiori un rimedio contro il dolore, una gioia ed una consolazione.
"I colori sono la base. Azzurro per la serenità e la calma, giallo e arancio per l'allegria. Il viola indica raffinatezza, il rosso è passione, entusiasmo".

Nel frattempo a Londra, Claudia Bruni si dedica alla sua attività di fiorista ormai affermata, dopo l'iniziale difficoltà. Una mattina riceve una telefonata che riesce a metterla sottosopra con due sole parole: 'Sono io'. 
Ad Amsterdam c'è invece Francesco che riceve una telefonata dall'Italia, dove è nato, legata ad un mistero della famiglia Donati e alla tenuta La Spinosa, che sembra essere un posto fuori dal mondo, un piccolo mondo nel mondo in cui si respirano magia, misteri, storia e amore.

"Non ho mai visto un posto del genere. La villa, il parco, i prati, il torrente e quegli alberi secolari. Qui tutto è speciale. Sai, è come se questo giardino fosse una persona".

PERCHE' LO CONSIGLIO.

Ciò che caratterizza i libri della Caboni e che per me la rende una scrittrice unica, è l'inizio di ogni capitolo: ne "Il sentiero dei profumi" c'erano riferimenti alle varie fragranze; nel secondo, "La custode del miele e delle api" ogni capitolo era anticipato dalla descrizione dei vari tipi di miele e consigli sull'uso. In questo terzo libro invece, vengono descritti i vari fiori con i loro usi e significati. 
Un altro aspetto che la caratterizza e che per me con questo libro ha confermato di avere, è la capacità di trasmettere vita attraverso le sue storie scritte in un modo unico. Poi lei riesce a creare dei personaggi 'magici' attraverso delle descrizioni che provano la sua sensibilità così rara oggi: merita di essere letta anche per questo.

Ciò che apprezzo della Caboni persona è la modestia che dimostra di avere sempre: basti pensare che dei libri in uscita ne parla solo poco prima della data stabilita, senza elogiarsi da sola come fanno invece tanti altri scrittori; questa cosa l'ho notata maggiormente in occasione dell'uscita di quest'ultimo e per me va evidenziata perchè non tutti gli scrittori sono così.

Ho aspettato tanto il 20 ottobre per averlo finalmente tra le mie mani: ero curiosa di conoscere la nuova storia, pur essendo ancora legata al personaggio di Angelica, del libro precedente. Ma è riuscita comunque a conquistarmi e per me conferma di saper scrivere storie che arrivano direttamente al cuore perchè mi ha emozionata in vari passaggi della storia, mi ha stupita e anche un po' sconvolta per lo sviluppo della storia e commossa in un momento particolare, verso la fine. Per questo secondo me riesce anche a crerare empatia tra lei ed i suoi lettori.
La lettura è scorrevole, la trama ben costruita soprattutto per quanto riguarda il segreto alla base del tutto.
Pertanto lo consiglio a tutti, che siate amanti dei fiori o no... Se ancora non avete letto nulla di suo, se amate le storie originali e che arrivano dritte all'anima, lasciatevi conquistare anche voi dai suoi personaggi e dalla sua unicità e fatemi sapere cosa ne pensate. 
Se invece già la conoscete e anche voi come me avete amato le sue storie, non potete non leggere anche "Il giardino dei fiori segreti".
Ringrazio Cristina per essere così unica e speciale! E per quanto riguarda l'ansia della pre-uscita di cui parlavi la scorsa settimana, non preoccuparti perchè non possiamo non amare le tue nuove storie! Ormai ci hai conquistati! :)
 


martedì 11 ottobre 2016

Vacanze da Tiffany - di Ragazza Arcobaleno


Titolo: Vacanze da Tiffany
Autore: Francesca Franca Baldacci
Prezzo: € 12,90

E-book: € 7,99
Pubblicazione: 2014
Pagine: 280
Editore: Sperling&Kupfer


Fino a due anni fa non mi era mai capitato di leggere un libro che sembrasse la trasposizione della mia vita; poi è arrivato "Vacanze da Tiffany", scelto inizialmente perchè attratta dalla copertina e dalla trama che richiama il mio lavoro, ma non avrei mai pensato fino al punto da sentirmi veramente la protagonista di un romanzo. Ed essendo quindi legata in modo particolare a questo libro, non potevo non inserirlo qui.
Dopo qualche mese dall'uscita, l'autrice aveva pensato di intervistare chi lo aveva letto, me compresa, così in questo caso al posto della recensione classica, riporto le sue domande e le mie risposte.

Il negozio dev'essere proprio questo. Di lusso. In pieno centro a Milano, quattro occhi di vetrina. Ovunque tappeti e mobili antichi, da far girare la testa. Chiunque si serva qui, la crisi economica non sa neanche cosa sia... questo è poco ma sicuro. Che cosa faccio, allora? Entro o non entro? Dai ci siamo. Ormai sono arrivata. Non vorrò rinunciare, no? Sto pensando a questa cosa da almeno due settimne. Forse anche di più. L'interno è deserto, o quasi. Entro spingendo la porta a vetri. In fondo, seduta al banco del negozio, c'è la titolare. La riconosco, è Marisa. Un giorno lei e Marco stavano passeggiando per via della Spiga. Non mi avevano vista, ma io sì. Si tenevano per mano e ridevano. In quell'istante ho inquadrato il suo viso e memorizzato ogni particolare: i capelli lunghi e leggermente ondulati, la riga in mezzo, gli occhi scurissimi ed espressivi, un naso "importante". Più altri dettagli che non ho voglia di elencare. Cara Marisa, a noi due.

TRAMA:
Angelica, per tutti Angy, dopo essere stata lasciata dal fidanzato decide di seguire il consiglio della mamma e trascorrere così l'estate nelle Marche, nella Riviera delle Palme, per aiutare le due zie Camilla e Gisella. Lì gestiscono un Hotel, il Tiffany appunto, che rappresenta un omaggio al film cult 'Colazione da Tiffany', non solo per il nome, ma anche per l'atmosfera.
Grazie al lavoro di receptionist che le permette di essere a contatto con persone diverse tra loro, clenti storici e clienti nuovi, Angy riesce a recuperare il sorriso ed il benessere.
Tra tutti i clienti c'è però in particolare un giovane di cui Angy non sa nulla se non il suo nome e che tutte le mattine, all'alba, va in spiaggia. Per il resto continua a mantenere il suo alone di mistero: trascorre infatti le giornate in completa solitudine nella sua suite numero otto. 
Una mattina Angy e Giulio riescono finalmente a parlare, ma le cose non vanno nel migliore dei modi. Angy in ogni caso continua a subire il suo fascino e ad essere attratta dal suo mistero e l'estate dalle zie inizia a rivelarsi come l'occasione giusta per tornare a credere nell'amore, perchè il Tiffany è un posto magico dove potersi sentire protetti... Ma, come si sa, le cose non sono sempre come sembrano.  

PAROLA DI LETTRICE - Intervista di Francesca Franca Baldacci
- Perchè leggere "Vacanze da Tiffany"?
Sono tanti i motivi per cui leggerlo (e già questo è un motivo): coinvolgente da subito; è originale per l'omaggio al film "Colazione da Tiffany", all' ospitalità alberghiera italiana ed essendo del campo, posso assicurare che è stupendo leggere un romanzo come questo: mentre leggevo, pensavo. "Ma come ha fatto ad essere così precisa nel descrivere il nostro lavoro?!".
Originale anche l'ambientazione tutta italiana, nella Riviera delle Palme: la descrizione dei luoghi rapisce talmente tanto che sembra di viverli direttamente! 
La lettura poi è piacevole perchè scorrevole.

- I personaggi che hai amato di più e perchè...
Il mio personaggio preferito in assoluto è Angy, ovviamente! Da Receptionist quale sono, non può che essere lei. Tante volte quest'estate nei miei turni ho avuto l'impressione di essere lei, avendo anch'io una "relazione complicata" col pc! Avrei invece voluto prendere esempio da lei per il suo essere abbastanza mattiniera nei momenti liberi.
L'ho adorata quando ha messo in pratica la sua vendetta: in un certo senso stavo prendendo spunto da lei per attuarne una tutta mia, quando mi son ritrovata a vivere qualcosa di molto simile. Avrei invece fatto di peggio al posto suo, quando Marco "va a trovarla" (non scendo nei particolari per non fare spoiler). Angy è proprio la mia trasposizione letteraria, insomma.
L'altro personaggio di cui sono innamorata è Giulio: credo che ogni ragazza romantica sogni una storia appunto romantica come quella che Angy vive con lui, grazie a lui. L'aria misteriosa ed il suo lavoro lo rendono poi ancora più affascinante. Però l'ho anche 'odiato' in un momento che non cito (sempre per evitare spoiler), pensando. "Tutti uguali...".     

- L'atmosfera che si respira leggendo questo romanzo è...?
Romantica, proprio per la storia tra Angy e Giulio, perchè nei loro momenti insieme c'era sempre magia. Leggere ciò che vivevano loro è stata una bella e continua emozione.
Poi c'è un'atmosfera magica anche per il clima Anni '60, che dà un tocco in più al tutto.

- Che cosa hai provato chiudendo il libro, quando lo hai finito?
 "Wow! Proprio bello! Questo è proprio il MIO libro!". Mi aveva talmente rapita che per la prima volta dopo aver finito un libro, ero piena di domande e curiosità.
Riguardo Angy e Renato, invece, ho pensato: "Avrei preferito altro, ma è stata realistica, perchè nella vita reale in fondo è così che va...".



Oggi, a due anni e mezzo dalla lettura, posso dire ancora di più che è il mio libro perchè qualche Giulio l'ho avuto anch'io, seppur per periodi molto più brevi e spero che la Sperling permetta l'uscita del seguito.


sabato 8 ottobre 2016

Harry Potter e la maledizione dell'erede - di Mariposa's Books



Titolo: Harry Potter e la maledizione dell'erede
Autore: J.K.Rowling, Jack Thorne, John Tiffany
Prezzo: € 19,80
E-book: € 19,80
Pubblicazione: 2016
Pagine: 357
Editore: Salani Editore
Genere: Fantasy

TRAMA
E' stato difficile per Harry Potter essere il ragazzo che è sopravvissuto, ma non è ugualmente facile essere suo figlio. Il peso di un nome. Le aspettative dei professori. La paura di essere diverso. 
Non è facile alla "scuola di magia e stregoneria di Hogwarts" per Albus Severus Potter. E a causa sua la cicatrice del padre tornerà a far male.

ALBUS: Mio padre le ha mentito, io lo so: ce l'hanno, la GiraTempo.
   AMOS: Certo che ce l'hanno. Ora puoi andare.
           ALBUS: Come? No, siamo qui per aiutarla.          
AMOS:  Aiutarmi? Voi? E che razza di aiuto possono darmi due adolescenti di piccola taglia?     
ALBUS: Mio padre ha dimostrato che non c'è bisogno di essere adulti per cambiare il  mondo magico
AMOS: Quindi dovrei lasciarti fare perchè sei un Potter? Ti dai delle arie perchè porti un nome famoso?

              



PERCHE' LO CONSIGLIO.
L'arrivo di questo ottavo libro della saga ha fatto molto discutere, sia perchè è lo script dell'opera teatrale, sia perchè molte cose non corrispondono alla versione della Rowling nella saga.
Tutto sommato ho apprezzato la storia, anche se sembra mancare qualcosa, forse perchè risulta come un riassunto. E durante tutta la lettura questo aspetto torna sempre.
Mi è piaciuto il contrasto "figlio di celebrità-padre che non sa come fare il padre", mentre non mi è piaciuto il personaggio di Draco Malfoy.
Non ho capito il senso di alcuni storpiamenti dalla saga, come a desempio la signora del carrello sull'Hogwarts Express, che fa tanto inutilmente paura.
Devo dire che questo libro in alcuni punti mi ha sorpresa ed in altri mi ha anche strappato qualche risata.
Nonostante il numero delle pagine, l'impaginazione lascia a desiderare, dato che tra le righe si trovano diversi centimetri di spazio, e secondo me sono state sprecate tante pagine senza reale motivo.
Mi ha sorpresa scoprire chi è l'Erede.
Secondo me non è un libro scontato, non è neppure noioso. Forse poteva essere migliore, perchè posso affermare che non eguaglia gli altri romanzi, però è da leggere.